commenti
Dal FORUM del Prof. Alberto Ferrando

Dal FORUM del Prof. Alberto Ferrando

Medico Pediatria

 

Cari genitori e Colleghi
E poi diciamo che la TV fa male :-). Ogni tanto, veramente ogni poco, molto molto raramente, la TV e i media hanno una funzione anche educativa. Nel caso qui sotto è servita a salvare una vita, lettera di un volontario della CRI di Monza. Dobbiamo ringraziare la Tv e , in questo caso, la Croce Rossa Italiana che con Marco Squicciarini, ha fatto la trasmissione. Ricordo anche una webtv: www.genovatalk.it  (link diretto: http://www.genovatalk.it/salute.html )che mi ha fatto una intervista sul tema e l'intervistatrice aveva salvato una bambina dopo aver visto la manovra su Internet sul sito  www.apel-pediatri.it
Alberto Ferrando

Ogni volta che si indossa la divisa,ogni volta che si sale in ambulanza si è pronti: pronti a dare una mano, pronti ad applicare ciò che si è imparato, pronti a fare del proprio meglio.
Ogni volta che si parte in ambulanza, leggendo il foglio di attivazione ci si immagina un po' quella che potrebbe essere la situazione all'arrivo, quello che si dovrà fare, il materiale di cui ci si servirà.
Ogni tanto si indovina e ogni tanto la realtà stupisce, in positivo o in negativo.
1 agosto..una sera in cui la realtà stupisce in positivo.
Codice giallo, problema respiratorio.
Sirene accese, si parte subito.
In pochissimo eccoci sul posto, saliamo in casa: la porta è aperta ci accoglie un papà con una bimba in braccio.
Ci guarda curiosa, con occhi che frugano le nostre divise.
Con un po' di stupore scopriamo che è proprio lei la piccola paziente, cominciamo la nostra valutazione nel frattempo i genitori ci spiegano: due gemelline, l'ora della nanna: bisogna per forza prepararle a turno.
Ma questa sera la routine si è rotta.
Si è rotta quando una delle piccole ha cominciato a tossire, diventando poi paonazza e non riuscendo più a respirare.
Subito il papà ha chiamato il 118.
La mamma invece si è ricordata di una trasmissione in televisione in cui aveva visto come disostruire i bambini, una trasmissione di cui aveva parlato pochi giorni prima con il marito, una trasmissione che le ha consentito di dare delle pacche sulla schiena alla piccola e vederla nuovamente respirare.
Mentre andiamo verso l'ospedale siamo orgogliosi: orgogliosi della mamma, orgogliosi di essere della Croce Rossa, orgogliosi che la Croce Rossa abbia investito su questo progetto e che una mamma possa aver risolto la situazione prima del nostro arrivo.
La domanda poi sorge spontanea: " E se questa mamma non avesse visto quella trasmissione televisiva?", non si può sapere, non so cosa avremmo trovato entrando in quella casa..forse sarebbe stata una di quelle volte in cui la realtà stupisce, in negativo però.


--
Postato da Ferrando su Il dottor Ferrando il 8/03/2012 12:36:00 PM



--
Prof. Alberto Ferrando
Pediatra di famiglia
Cellulare 3388687583
Prof. a contratto in Pediatria ambulatoriale
Vice Presidente Ordine dei Medici della Provincia di Genova
Pres. Fed. Reg. Ordini dei Medici della Liguria
Vice Presidente Ass. pediatri LIguri (APEL)
Vice Presidente Soc. Italiana di pediatra, sez. ligure (SIP)
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.ferrandoalberto.eu
Ferrandoalberto.blogspot.com
www.apel-pediatri.org

 
due bambini salvi con le manovre disostruzione pediatriche !


Caro Marco,
sono una mamma che dopo un episodio di soffocamento del proprio bimbo di 21 mesi, fortunatamente andato a buon fine, grazie all'intervento di mio cognato che aveva visto qualche giorno prima le manovre salva bimbi su you tube, oggi può dire di essere rinata e di avere di nuovo messo al mondo il proprio bimbo.
Mai avrei collegato quanto precedentemente visto nella trasmissione condotta da Federica Panicucci ed avviato la procedura corretta se non ci fosse stato mio cognato, per cui capirai la mia gioia .......
La mia testimonianza vuole essere un ringraziamento e sottolineare quanto la conoscenza delle manovre da te,  con passione divulgate, sono importanti per salvare la vita non solo di chi ci circonda ma anche per coloro che si incontrano nel percorso della propria esistenza.
Se ti sto scrivendo è perchè voglio dare forza a quanto tu con determinazione stai facendo per noi tutti.
Da quel momento il mio unico obiettivo è quello di far conoscere a più mamme e non solo le manovre sulla disostruzione pediatrica delle vie aeree da corpo estraneo.
Oltre ad essere una mamma sono ache una imprenditrice e quindi ho organizzato presso la mia struttura una lezione interattiva sulle manovre salva bimbi con la collaborazione della CRI regionale.
Cosa è successo??!!
Mai avrei pensato di contribuire a salvare la vita di qualcuno con una semplice e indimenticabile lezione.
Un mio collaboratore qualche giorno dopo si trovava sulla spiaggia e ha salvato la vita di un bambino di circa tre anni che stava soffocando per un pezzetto di plastica trovato sulla sabbia.
Non mi sono mai sentita più fiera e orgogliosa...........
Grazie
Rita

P.S. Il corso sulle manovre possa diventare obbligatorio anche all'interno delle aziende che sono fatte da persone.





Rita Alfano
area risorse umane


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 32